Septum

Dopo il piercing all’orecchio, il Septum è il secondo tra i più comuni tipi di foratura tra i popoli di tutto il mondo.
In passato era particolarmente diffuso tra le culture guerriere, proprio per l’aspetto particolarmente “feroce” che induceva. Nelle popolazioni azteche, maya e incas, che facevano grande uso di decorazioni nasali, si utilizzavano sopratutto per questo tipo di percing, gioielli di giada e oro: materiali considerati preziosi per la loro sacralità.
Ancora oggi il Septum è molto popolare in India, Nepal e Tibet, in molte delle popolazioni locali.
Da qualche tempo è uno dei piercing più richiesti nelle grandi metropoli e per questo – come per tutti i piercing – bisogna rivolgersi ad un piercer esperto, per evitare di avere inclinazioni orizzontali non corrette o forature errate della sua esatta posizione.